Bagnasciuga

Cosa ho abbandonato nella sabbia
piccola, innocente, senza rabbia
se l’acqua tutto lava e lo precipita
e scavalca l’onda la compagna,
il tuffo, il mondo sotto solitario,
i gusci aguzzi di scoglio, il calvario
di una valva inerte e l’imbroglio
di sottrarsi al mare, di approdare
dove non si affoga?

19239612_10158882118440029_1919015651_n