Le pagine crema

Abbarbicata sto
al palazzo a chiazze
scure, allo smog che inquina
le imposture, al tram
impaziente, allo scalpore
per niente, alle pagine crema…

Da un buco al cemento
non vedo che nubi passare,
sullo spento cortile un silenzio immutabile.
L’edera in petto
è una chioma di dubbio,
non le appartiene
la corteccia che ti porgo.

Potessi parlarti dell’inverno che viene,
delle attese sfumate nel vento,
delle parole maturate a stento,
del cortile rassomigliante in tutto al desiderio,
delle pagine crema mai scritte,
dei frutti allineati al precipizio del ramo
che Settembre non raccoglie.

 

IMG_4694

Annunci

11 pensieri su “Le pagine crema

  1. Ti leggo da troppo breve tempo per fare interpretazioni vere alle tue belle poesie.
    Io tento, ma devo venire a contatto con più poesie tue per poter “comprendere” meglio.
    La poesia, poi, non sempre va commentata.
    Va letta e sentita!
    Tu sai fare quadri belli con le tue immagini.
    Va detta a voce alta la poesia per scorgerne altri pregi.
    Con calma spero di poter entrare di più nnella tua Poesia!
    Grazie, cara.
    🙂
    gb

      • E’ un approccio che dura da molti anni, cara!:-)
        Sarà sempre un “approccio”!
        Quello che conta, per me, è avvicinarmi a tutto con profonda “umiltà”!
        Se ti scrivo qualcosa di bello è perchè sento in me quello che ti invio.
        Sono estremamente sincera.
        Buone ore!
        Un sorriso
        gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...