Il tempo per me

Il tempo per me
è una virgola tra le carezze affabili dei giorni.
Non si riparano mai le crepe
e i polsi spezzati
d’intonaco d’ore.

Quando soffia il tuo alito 
piano, tu bacia di più.
Nell’abbandonarmi muta ai tuoi fianchi 
asciutti, potremmo insieme  la pena
intingere d’inchiostro,
se del candore ammettessi la macchia.

Di te rimane traccia
d’impronte attaccate allo specchio,
un fumo di catrame nero
dentro cui t’attendo apparire.
C’è un margine bianco di profilo nell’ombra,
e la mia paura l’abbraccia.

 

OPRISCO

 

 

 

Annunci

9 pensieri su “Il tempo per me

  1. Quando vuoi, per qualsiasi consiglio, conta pure su di me… Anche se non sono ancora un buon fotografo… Spero e credo di poterlo diventare, e proprio per questo ho deciso di cambiare drasticamente la mia vita e seguire il mio sogno, anche se sarà davvero dura…
    A proposito di consigli: asseconda a tutti i costi il tuo, anzi, i tuoi talenti (spero di non sembrarti banale ;)). Da quel che leggo e intuisco, sei incredibilmente ricca nella mente e nel petto. Con le tue creazioni arricchisci chi ti legge e la Poesia la scorgo anche nelle tue foto, non solo nelle tue parole: la tecnica s’impara (te lo dico da autodidatta che ha ancora tanto da apprendere), ma la passione che hai dentro (e tu ne hai davvero da vendere) è un dono che ti appartiene da sempre e per sempre ti scorrerà nelle vene (te lo dico da ex poeta e da testardo sognatore). Studia un po’ di tecnica, ma solo per metterla al servizio del tuo “sguardo”. E’ lui che devi allenare 😉
    Notte,
    Andrea

    • Gentilissimo Andrea! Cambiare è un rischio ma non assecondarsi è un peccato. Secondo me sei sulla strada giusta e, come te, anch’io credo nel tuo talento. Le tue foto non sono mai banali e l’uso della luce è perfetto. Il tuo sguardo è già un professionista. Mi viene da chiederti delle tue poesie, non hai smesso di scriverle vero?
      Ad ogni modo grazie di tutto, avrò tanto bisogno di consigli e gli incoraggiamenti non sono mai troppi. Cercherò di non deluderti 😉 e mi darò da fare!

  2. Bella! bella!
    La paura di perdere qualcuno che… attendi dentro “un fumo di catrame nero”.
    Io interpreto questo come la paura di perdere qualcuno che è già andato via o che fa solo male.
    La paura abbraccia quel margine bianco. Non basta!
    Sai, le interpretazioni sono molto soggettive.
    Quindi….
    A presto!
    Ti sorrido
    gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...